Autore: Gio Jo

Niente da aggiungere a quanto già detto. Lo so, lo so che vorresti un fiume di parole, ma non riesco più ad ascoltarmi senza esplodere in mille e più silenzi. E le mie mani non sanno più accarezzare né trattenere il brivido del contatto, mentre la notte mi allontana dall’orizzonte...

Attimo per attimo

Eppure non posso essermi sbagliato completamente, proprio del tutto. Ho frainteso di certo e causato assurdità in me stesso e negli altri, continuando a sbattere come sugli spigoli della casa quando di notte vaghi intontito, come la gente per le strade telefonino in mano e in testa i soliti pensieri...

Vorrei

Di cosa avrei bisogno per essere felice? Non ricordo nemmeno più gli elenchi stilati di mio pugno come fossero qualcosa di importante, quando confinato in un metro non mi rapportavo con la miseria di così scarso desiderio. Un giorno, però, spinto da un fastidio, ricercando un po’ di movimento, ho...