Mamma e figlio

img

Era una giornata come tante. Un bimbo andava a scuola accompagnato dalla mamma. La scuola era abbastanza vicina perché si potesse andarvi a piedi, ma c’era da attraversare una grande strada molto trafficata che lo spaventava. In quel punto, la mamma lo teneva per mano. Quando vi giunsero, attesero che l’omino del semaforo diventasse verde, prima d’attraversare le strisce pedonali. Lo aveva spiegato anche la maestra che bisognava fare attenzione e camminare proprio sulle strisce. Eppure il povero piccolo aveva paura lo stesso. Finalmente venne il momento tanto temuto. Sentì la mano della mamma stringerlo più forte e si sentì più sicuro. Ai bordi delle strisce i veicoli rombavano minacciosi. Qualche automobile spinse il muso aggressivo fin sulle strisce. Quasi a metà della carreggiata, un’auto passò col rosso a tutta velocità. Per fortuna la mamma lo tirò indietro appena in tempo! Arrivarono dall’altra parte sani e salvi. Nel prato davanti alla scuola c’erano i suoi compagni. Qualcuno aveva portato un pallone, per divertirsi un po’ prima di entrare in classe.
*
Era un’altra giornata come tante. Il bimbo era diventato un uomo e accompagnava la mamma paraplegica al parco, che si trovava a pochi minuti di cammino da casa. Un tratto del percorso intimoriva la donna: quando si doveva attraversare una strada molto trafficata. Per fortuna il figlio la accompagnava! Arrivati sul bordo della carreggiata, attesero il verde per attraversare. Il semaforo e le strisce pedonali erano una sicurezza, però non tutti rispettavano i segnali. Oggigiorno la gente sembra tutta matta! Chiuse gli occhi cercando di tranquillizzarsi, ma il rombo dei motori le pareva ostile, come fossero versi di bestie feroci. Quei guidatori imbecilli non avrebbero avuto pietà e rispetto per una povera anziana malata! Riaprì gli occhi a uno strombazzare di clacson. Un mostruoso tir le stava quasi addosso minaccioso. L’uomo affrettò il passo e finalmente giunsero dall’altra parte. Grazie a Dio, ce l’avevano fatta! Rasserenata, spinse da sé la sedia a rotelle lungo gli ampi viali del parco. Certo avrebbe incontrato qualche amica, con questa bella giornata di sole!

stampa
Tag:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi