Un inizio, mille inizi

img

Inizio a camminare, inizio a pensare, inizio a scrivere. Inizia il concerto, inizia una storia, inizia una battaglia. Inizio a sognare, inizio ad amare, inizio una strada. Iniziano le partite, iniziano gli eventi, iniziano le sconfitte. Inizia la vita, inizia il presente, inizia il futuro. Inizio a respirare, inizio a decidere, inizio a leggere. Iniziano i racconti, iniziano i silenzi, iniziano le speranze. Inizia oggi la primavera, in questo giorno di simboli legato al transito dell’equinozio. Il 21 marzo è anche il giorno della poesia e, mai come in questo momento abbiamo bisogno di versi per comprendere quello che siamo. Con l’inizio della primavera si fanno strada speranza nuove e altre più longeve ma rinverdite. Inizio è una parola strana, tramanda tutto quello che potrebbe essere un periodo ipotetico della felicità. E “inizio” è la parola che abbiamo affidato agli autori di Tantestorie per farne un racconto. Abbiamo chiesto loro di dare forma compiuta a una parola con tutto il carico semantico che essa racchiude.

“Ogni inizio infatti
è solo un seguito
E il libro degli eventi
è sempre aperto a metà”

Questi versi di Wislawa Szymborska tratti da Amore a prima vista sono il nostro viatico per l’inizio di un viaggio tra gli inizi con gli autori di Tantestorie.

stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi