Cristalli costieri a Scopello

img

Il mare è la Sicilia. Il Mediterraneo è lo spirito che soffia su questa terra di infinite contraddizioni e di struggente bellezza. La natura ha modulato le coste, le ha rese affascinanti, musicali e stridenti come la cadenza del dialetto locale. La penultima tappa siciliana è tra le rocce e il mare cristallino di Scopello.

Calette piccole di sassi regalano un pizzico di avventura ai vacanzieri. Cala Mazzo di Sciacca è luccicante. Il mare trasparente dall’acqua così poco salata è bellissimo. Si finisce con l’essere sinceri davanti ad una costa simile. La fatica delle strade, dei sentieri si stempera grazie alla bellezza dei luoghi. Poco distante ci sono i faraglioni di Scopello e le spiagge di Cala Rossa e Guidaloca.

Ci gustiamo il mare, respiriamo al ritmo della vacanza e ci riposiamo tra le rocce e i sassi.

Torniamo a Castellammare del Golfo che è ormai sera. Scendiamo al porto turistico ammiriamo il castello arabo-normanno e mentre tutti guardano la partita assaggiamo dei piatti tipici e finalmente, dopo giorni di incertezze gustative, incontriamo sapori più definiti e meno turistici con le busiate al pesto siciliano e il pesce spada.

Castellammare del Golfo si stende sul mare con mille luci e la straordinaria ospitalità delle persone che incontriamo. Ma questa è un’altra storia che vi racconteremo alla fine del viaggio.

stampa
Tag:, , ,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi