Conosco una donna che fa un lavoro straordinario

img

di Paola Lombardi

Conosco una donna che fa un lavoro straordinario. Non ha mai smesso di farlo nemmeno quando è andata in pensione. Anzi, di quel giorno non ha nessun ricordo preciso, ma ricorda benissimo tutti i nomi dei suoi ragazzi. Anche di quelli che non sono stati suoi alunni, anche di quelli che ha incontrato per caso, di quelli che, ormai adulti, vanno ancora a trovarla per imparare il coraggio di avere un’idea.

Conosco una donna straordinaria che ha fatto un lavoro straordinario: insegnare. Non ha mai insegnato con erudizione, ma ha regalato a tutti la forza della curiosità, alcuni l’hanno amata senza capirla, altri hanno avuto bisogno della sua comprensione. È stata sempre accogliente, non come una madre, ma come una maestra. Ha sempre avuto le idee chiare e una insopprimibile aspirazione al miglioramento. Tutti possono migliorare, tutti possono crescere, nessuno è condannato a non poter vedere la bellezza intorno a sé.

Conosco una donna che sa insegnare ad avere coraggio, ad opporsi alla maggioranza, a riconoscere la verità anche nelle piccole cose. Conosco una donna che parla il greco antico anche adesso che confonde la data di nascita di sua madre. Conosco una donna che fa un lavoro straordinario, lei insegna e da lei molti avrebbero da imparare.

Conosco una donna straordinaria che mi ha salutato un giorno con un regalo. Mi ha donato un sogno, quello della libertà dalla facilità dei giudizi, dall’avventatezza di essere d’accordo, dalla passività e dalla rassegnazione.

stampa
Tag:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi