Single e sovrappeso

img

di Laura De Santis

Squilla il telefono all’alba di sabato, e questa non è una novità, mi sforzo di essere gentile e rispondo con calma. E’ mia madre, e nemmeno questa è una novità. “Che fai? Vieni questo fine settimana?”, mi chiede con molta nonchalance.

In realtà tutti i sabato, mia madre mi chiama per chiedermi se andrò a casa per il fine settimana. Il bello è che me lo chiedeva anche quando abitavo a circa 5000 chilometri da casa sua e, diciamo, che organizzarsi da un giorno all’altro non era proprio facile.

Comunque mia madre è così. Un angelo tentatore. Infatti, la telefonata non si esaurisce con un sì o con un no, ma diventa una lunga trattativa a base di offerte speciali e irrinunciabili. Culinarie, soprattutto!

“Allora che fai vieni? – mi chiede – ho fatto le polpettine fritte con i carciofi”. Così tanto per fare un esempio. “Ah, ho fatto anche la lasagna e la torta mimosa”, così tanto per gradire. “No, mamma purtroppo non posso venire, ho degli impegni”, le rispondo cercando di non ferirla”. “Ah, va bene” e riaggancia sconfitta.

Di solito dopo un’oretta mi richiama: “Stai ancora in pigiama! – mi urla nel cervello – cammina! Spicciati, preparati! Non puoi continuare a vivere così. Hai trent’anni ormai. Hai capito? Hai capito?”, il generale d’armata che si è impossessato di mia madre continua a gridare. Istintivamente eseguo gli ordini. “Va bene mamma. Dammi il tempo di prepararmi e arrivo”, le rispondo e lei replica: “Spicciati! Perché il gateau di patate si rovina e la lasagna si secca”.

Riattacco e mi preparo. Il mio weekend di relax sfuma anche stavolta. Ma il prossimo che mi chiede perché non ho ancora un fidanzato, gli tiro un pugno sul naso. Mi sembra chiaro il perché! Nei fine settimana quando le mie amiche escono per apericene e happy hour io mi ritrovo davanti la tavola imbandita di mia madre ad ingozzarmi di gnocchi, fettuccine, paste al forno, spaghetti alla carbonara, vitello tonnato, roast beef, pollo con patate, coniglio alla cacciatora, gallina ripiena eccetera eccetera eccetera. E fu così che mi ritrovai single e sovrappeso!

stampa
Tag:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi