Site icon Tantestorie.it

Vento salvifico

Coralli striati di cobalto e vermiglio
simulacri viventi
che
devoti al mare
serpeggiano nel frastuon dell’onda grande
che
su e giù travolge il galleggiar stanco
di perduto sogno e desiderio umano
che
solo quel vento forte
saprà distinguere la verità
seppur nascosta dall’infedele credo
perché troppo pesante
il mistero di quel divino
che
spronerà quel soffio a divenir
ancor più forte
da riportar a casa
il color del mondo
grigiastro e senza fiato
che
salverà… donne
uomini e progetti vuoti.

Giacomo Moglia

(Poesia in concorso Festival Gliu Vient)

stampa
Exit mobile version