Site icon Tantestorie.it

Cesina

Trema il mandorlo
dei nostri antenati
a lungo sfiancato
dalla tramontana,
ma non si arrende
ancora al vento
anzi, vi si adegua,
è lui a darne forma
come in densa tenebra
ricompone il mondo,
una pietra che frana
con docile tonfo.


Giuseppe Bocchino⁠⁠⁠⁠

stampa
Exit mobile version