Categoria: Storie brevi

Prigioni

La guardia gli consegnò gli effetti personali. “Vai a casa, è passata una vita”, gli disse abbozzando un timido sorriso. Il portone grande gli si chiuse dietro e lui avanzò titubante verso il suo primo giorno di prigionia.

Lasciala andare

Lo accompagni e lo lasci andare. Chi ama lascia andare, perché non si può tenere in gabbia uno spirito libero. Guardi la maglietta di Bob Marley che veste il suo giovane fisico e il suo volto ornato da una striscia di folta barba che si ricongiunge con i capelli, e...

Sciroppo d’acero

Si passò le dita tra i capelli bagnati cercando di sciogliere i nodi, sfregò la cute con lo shampoo. La schiuma le cadde sul collo, sulle spalle, sulle clavicole, le scivolò sulle ciglia facendole bruciare dannatamente tanto gli occhi. Chiuse le palpebre, le strofinò con le nocche delle mani, vide...

Bye bye trenino

La mia settimana inizia alle 4.40 circa. Mi sveglio per andare in bagno e resto in dormiveglia fino alle 6 circa. Ma dopo venti minuti suona la prima sveglia che ignoro e alle 6.33 la seconda. La disattivo, chiudo gli occhi un attimo e quando li riapro sono le 6...

Schiuma

I piedi bagnati dalle onde che si infrangono sulla bianca sabbia. Li osserva dall’alto, guarda la schiuma che avvolge le...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi