Le creature sommerse

img

di Paola Lombardi
Le creature sommerse sospirano ad ogni baluginio di luce che sfiora il dorso nascosto del loro mondo acquatico.

Sono creature leggiadre, guizzanti, sembrano pesci, sembrano cetacei, sembrano forme che saettano nel profondo del mare.

Sono creature che popolano i sogni, vivono sott’acqua, ma vivono altrettanto nell’immaginario dei popoli. Fin dall’origine del tempo, gli uomini hanno immaginato di avere dei fratelli delle acque. Immaginazione, suggestione, ma anche credenze, impressioni. Le figlie dei mari, dei fiumi, le protettrici dei corsi d’acqua, le sacerdotesse delle fonti, le creature sommerse. Le chiamarono sirene quelle creature con torso di donna e coda di pesce che, con il loro canto misterioso, incantavano i marinai catturandone l’anima. Accanto alle sirene vivevano nel fondo dei mari, i tritoni, ma anche i mostri, i serpenti, i draghi, le creature ferine pronte a divorare le navi.

Le creature sommerse nessuno le ha mai viste, ma vivono nei sogni, popolano gli incubi, vengono nutrite dalle leggende. E quando, in mare chiudete gli occhi lasciandovi cullare dall’acqua, proprio in quel momento, potrebbe sfiorarvi una creatura sommersa.

stampa
Tag:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi