La paura del buio

img

di Laura De Santis

Ci sono momenti imbarazzanti nella vita di un uomo, ma Alex sperava che il suo momento non arrivasse mai. Purtroppo per lui, è arrivato il momento di fare i conti con le proprie paure. Andiamo con ordine, Alex è un gran bel ragazzone di quasi due metri, con un sorriso simpatico e il fisico prestante, sempre pronto alla battuta e sempre amichevole con tutti. A quasi trent’anni è felice delle sue piccole gioie quotidiane, come andare a vedere la partita al bar degli amici, andare a pesca qualche volta la domenica e andare a mangiare la pizza con qualche ragazza che gli piace. Nessuna storia importante nella sua vita, fino a quando non è arrivata lei, Manuela, una prorompente aspirante fidanzata. Alex bonario come al solito si è lasciato coinvolgere al punto che, con la scusa che vive in un’altra città, Manuela si è autoinvitata a dormire a casa sua.

Questo fatto avrebbe fatto la felicità di ogni uomo, ma non di Alex che avrebbe preferito non portare nessuno a dormire a casa sua. Il motivo? Presto detto! Un ragazzone come lui ha paura del buio. Proprio paura, terrore, panico, come quando si è bambini e si vedono i mostri uscire da sotto il letto. Per questo motivo, Alex dorme, da sempre, con un ridicolo abatjour accanto al letto che ha anche una rilassante musichetta da carillon. Solo con quel metodo riesce a chiudere occhio. Come giustificarlo alla sua fidanzata? Niente da fare, dovrà fare i conti con le sue paure. Non ci sono alternative. Il gran giorno, anzi la grande sera è arrivata, e Alex suda freddo. “Vieni amore, questa è la mia stanza”, le dice guidandola nella sua camera da letto, Manuela lo guarda e anche lei sembra preoccupata. Le loro mani sudate si stringono, un nodo in gola. “Io devo dirti…”, balbetta lui. Gli fa eco Manuela: “Anche io devo dirti…”,  e dopo un interminabile rondò di “prima tu, no tu”, finalmente Alex prende il coraggio a quattro mani: “Manuela ecco, vedi quella lampada sul comodino?”, Manuela annuisce e all’unisono dicono: “Io ho paura del buio”. A volte, non siamo obbligati a superare le nostre paure, ci basta trovare qualcuno che le condivida per essere felici.

stampa
Tag:, , , ,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi