“Credi nei sogni”

img

di Samantha Terrasi

Credi sempre nei sogni! E’ il tuo compleanno.

Era corsa in cucina. La nonna era impegnata a montare le uova per il pan di spagna. Affondò le dita nella panna mentre la mamma la rimproverava con un sorriso.

–E’ oggi, è oggi.

Le candeline ancora chiuse nella busta. Non vedeva l’ora che la casa si riempisse di amici e parenti. Voleva i suoi regali.

Credi sempre nei sogni. E’ il tuo compleanno, le avrebbe detto suo padre varcando la porta con un grosso regalo tra le braccia.

– Sbrigati Anna è ora di andare a scuola.

–Anche oggi mamma?

–Sì anche oggi.

– Ma io voglio stare a casa ad aspettare papà.

– Bevi il latte e dritta a scuola.

Si era vestita di corsa come se la fretta potesse mangiare il tempo. Quale desiderio poteva esprimere davanti alle sue candeline? Era un compleanno importante. Dieci anni. Si sarebbe messa il vestitino rosa e il cerchietto. Le scarpe ballerine nere lucide. Sarebbe stata una piccola principessa e il suo papà sarebbe arrivato con il mantello lungo come l’attesa di tutti quei mesi per sollevarla da terra e abbracciarla stretta.

Voleva un desiderio che rimanesse come i sogni di cui parlava il papà. Poteva chiedere una schiena nuova per la nonna o che la mamma smettesse di piangere per l’assenza del papà. No, un desiderio doveva essere solo suo e raccolse le prime margherite che spuntavano dall’erba. Ne prese due. Avrebbe scelto il suo desiderio dopo la scuola. Ne voleva uno meraviglioso come l’arcobaleno dopo la pioggia.

Credi sempre nei sogni! E’ il tuo compleanno.

stampa
Tag:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi