Appuntamento all’hotel Roma

di Paola Lombardi L’appuntamento fu fissato con largo anticipo. Stavolta non si può fare tardi, non sarebbe elegante, non sarebbe corretto, si disse lei. “Allora, signorina ci vedremo presto. Appuntamento…

Tornare

di Laura De Santis Decise che era arrivato il momento di tornare. Adriano era giovane ancora, ma non abbastanza da non avere un posto in cui tornare. Si guardò nello…

I migliori maestri

di Bruno Di Placido Fortunato Gaudenzio, presidente dell’omonima società per azioni, era nipote dell’illustre nonno dallo stesso nome che in tempi lontani aveva fondato l’azienda portandola ai massimi livelli. Come avesse…

Le stelle cadenti

di Paola Lombardi – Hai visto? Non c’era motivo di avere paura. Se ripenso al tuo sguardo terrorizzato! Che ridere mi fa. – La fai facile tu, tu l’hai già…

L’uomo col cappotto

di Tommaso Di Brango Si passò una mano sulla fronte madida di sudore. Era mezzogiorno e mezzo e l’estate, a quell’ora, colpisce con più forza. Aveva appena spazzato il pavimento…

Sotto la toga… niente

Giuditta Di Cristinzi Quella mattina saltasti su come un grillo, ti  preparasti velocemente, ma con cura. Certo lei ti  piaceva proprio, accendeva le tue fantasie, anzi il desiderio. – Ciao…

Solo un panino e una birra

di Giuditta Di Cristinzi Maria uscì di casa e si avviò verso la bottega di alimentari all’angolo. Entrò. Il negozio era vuoto. Adelina uscì fuori dalla tenda fatta con corde…

Ginjinha

di Tamara Barigaldi Quel liquore stucchevole che assaggiasti mesi fa in Portogallo, sorridendo per la foto di rito che avresti cancellato un paio d’ore dopo dalla memoria della fotocamera, convinta…

L’ombra è mia

di Giuditta Di Cristinzi Scauri, 10 agosto. Solleone. Lido Mariù. Ombrelloni attaccati l’uno all’altro. Prima fila. La signora Lucrezia, tutta rifatta di fresco, si stende al sole, pigramente, mollemente. Un…

Disabile?

di Antonio Risi Arrancava sulla sedia a rotelle, districandosi con difficoltà fra auto in sosta e dislivelli di strade e marciapiedi. La notai perché era semplicemente fantastica. Il viso, dagli…

Non recidere forbic…

di Antonella Branca Sono state il tormento di ogni ragazzino a scuola. Chi di noi, con educazione, non ha chiesto al compagno di banco: “Che mi presti la forbice?” Subito,…